Sara Rota Conti da Bergamo negli Usa con Intercultura – I Trimestre

Il racconto di Sara Rota Conti:
da Bergamo a Groveland, FL (Usa)
per un anno con Intercultura
e il supporto di Fondazione Pesenti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 

 

I Trimestre: settembre – novembre 2018

 

I rapporti con la famiglia ospitante:
I rapporti con la famiglia ospitante non sono buoni: abbiamo avuto diversi problemi riguardo alle regole della famiglia, soprattutto sull’uso del cellulare. Alla fine abbiamo risolto chiedendo alla liaison di farmi spostare.

 

I rapporti con la comunità ospitante e gli amici:
Durante questo primo mese ho potuto conoscere molte persone, soprattutto sto facendo tante amicizie grazie ai vari club scolastici e agli allenamenti dopo le lezioni ma anche grazie allo youth club che sto frequentando con mia sorella ospitante.

 

L’inserimento e l’andamento scolastico, sia da un punto di vista del profitto che delle relazioni personali con insegnanti e alunni:
Gli insegnanti e i compagni sono sempre molto pronti ad sostenermi e questo mi aiuta molto, permettendomi di capire le differenze tra il metodo scolastico italiano e quello americano. Grazie a questa atmosfera i miei voti sono molto positivi per ora.

 

Le attività extrascolastiche:
Ci sono molti club e molte squadre a cui potersi iscrivere a scuola, io al momento sto frequentando i club di astronomia e red riot e i conditioning per la squadra femminile di calcio.

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai (positive):
L’ambiente scolastico è molto più piacevole e meno stressante, le persone sono molto diverse dal punto di vista culturale e in generale più aperte e desiderose di conoscere nuove tradizioni.
 
 
 
Le 3 cose che non dimenticherò mai (negative, se ci sono):
Negli USA i mezzi pubblici non sono usati se non nelle grandi città (si preferisce usare la macchina anche per piccole distanze); la durata dei corsi scolastici è quasi esclusivamente di un anno e il cibo è per lo più in scatola.
 


 
 
 

www.intercultura.it