Beatrice Borelli: da Treviglio (BG) negli USA con Intercultura – II° Trimestre

Il racconto di Beatrice: da Treviglio negli USA per un anno, con Intercultura e il supporto di Fondazione Pesenti.
 
 
Il viaggio continua!
 
 

I° Trimestre: settembre 2017

II° Trimestre: dicembre 2017

III° Trimestre: marzo 2018
 
 


 
 
Beatrice ci sta raccontando mese per mese la sua fantastica esperienza all’estero, grazie al programma annuale di Intercultura in USA.
 
 


Ho trovato degli amici fantastici, non potevo chiedere di meglio. Passiamo molto tempo insieme e molto spesso ci aiutiamo a vicenda con i compiti. Ho fatto amicizia anche con altri exchange ed è fantastico scoprire come le culture siano diverse.

 
 

 
 

 

I rapporti con la famiglia ospitante:
Credo di essere stata super super fortunata. La mia host mum è molto simile a me, entrambe abbiamo un carattere estremamente forte e spesso per questa ragione abbiamo delle piccole discussioni ma alla fine risolviamo sempre e siamo ancora più legate.

 

I rapporti con la comunità ospitante e gli amici:
Ho trovato degli amici fantastici, non potevo chiedere di meglio. Passiamo molto tempo insieme e molto spesso ci aiutiamo a vicenda con i compiti. Ho fatto amicizia anche con altri exchange ed è fantastico scoprire come le culture siano diverse.

 

Inserimento e andamento scolastico, sia da un punto di vista del profitto che delle relazioni personali con insegnanti e alunni:
La scuola americana è molto più semplice di quella italiana. Avendo le stesse materie tutti i giorni non abbiamo mai tanti compiti. Mi trovo molto bene con i miei compagni ma il semestre sta finendo e presto tutte le mie classi cambieranno.

 

Le attività extrascolastiche:
Per la stagione autunnale ero entrata nel team di cross country e mi sono appassionata alla corsa. Ho deciso così di continuare questa passione e ora sono in Winter Running. Nonostante faccia molto freddo mi diverto sempre moltissimo.

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai (positive):
Una volta sono stata invitata ad una festa e una volta arrivata c’era solo cibo italiano, cucinato in mio onore.
Il mitico Black Friday, quel giorno è stato super super bello. Fare l’albero di Natale con la mia hostfamily.

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai (negative, se ci sono):
Attualmente non ho niente di negativo da raccontare. Solo qualche normale discussione, da normale adolescente, con la mia hostfamily.

 

Altro (aneddoti, riflessioni, bilanci):
Ringrazio ancora tutti per questa grande possibilità. Sto vivendo ogni momento e il tempo sta assolutamente volando.

 
 

 
 

 
 

 
 


 

www.intercultura.it