Storia

Fondazione Cav. Lav. Carlo Pesenti

Carlo Pesenti (1907-1984), figlio di Augusto, uno dei sei fratelli che diedero vita alla società “Fratelli Pesenti fu Antonio”, rappresenta il terzo passaggio generazionale nei 140 anni di storia che legano la famiglia Pesenti e il gruppo Italcementi.

Laureato in Ingegneria presso il Politecnico di Milano, è stato nominato Cavaliere del Lavoro nel 1962. L’ingresso di Carlo Pesenti nel Consiglio di Amministrazione di Italcementi risale al 1940.
Nel 1942 viene nominato Direttore generale e Consigliere delegato di Italcementi e nel 1967 assume anche la carica di Presidente. Nel 1946 riorganizza il gruppo in quattro rami: a Italcementi resta affidata l’attività relativa al core business del cemento, a Sacelit fa capo il settore dei manufatti, a CIDI il comparto della calce idrata, mentre tutte le partecipazioni finanziarie vengono concentrate nella neocostituita Italmobiliare.
In Italmobiliare Carlo Pesenti è stato Direttore generale dalla fondazione, divenendone Consigliere delegato nel 1955, quando fu istituita la carica, a cui assomma dal 1967 la nomina a Presidente. Carlo Pesenti è stato uno dei protagonisti industriali e finanziari dell’Italia del dopoguerra.

Ha dato sviluppo al Gruppo Italcementi con la crescita delle attività del cemento e con varie diversificazioni operando attraverso Italmobiliare. Il grande dinamismo di Carlo Pesenti nel mondo industriale e finanziario è inoltre confermato dal fatto che già nel 1952 era presente nei Consigli di Amministrazione di 28 società, nel 1960 il numero di presenze nei CdA era salito a 38, diventate 33 nel 1972 (tra questi -nel corso degli anni – figuravano Falck, Bastogi, IBI, Banca Provinciale Lombarda, Ras, Efibanca, Franco Tosi).