Ferruccio De Bortoli

de bortoliGiornalista professionista dal 1975, inizia il suo percorso al Corriere d’informazione, per poi passare nel 1979 al Corriere della Sera. È stato caporedattore dell’Europeo e del Sole 24 Ore prima di tornare, nell’aprile del 1987, al Corriere come caporedattore dell’economia e commentatore economico.

Vicedirettore del Corriere della Sera dal dicembre del 1993, ne assume, la prima volta, la direzione a partire dal 1997, direzione che tiene fino al 2003. Diventa poi amministratore delegato di Rcs Libri, quindi presidente della casa editrice francese Flammarion S.A e della belga Casterman. Vicepresidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), è membro dei consigli d’amministrazione di Adelphi, Skira e Marsilio e, come indipendente, di Ras-Allianz. Editorialista della Stampa nel 2004, nel 2005 è nominato direttore responsabile del Sole 24 Ore e direttore editoriale del Gruppo Sole 24-Ore (Radio 24, Radiocor).

Torna a dirigere il Corriere nel 2009 e, contemporaneamente, assume la vicepresidenza della Fondazione Corriere della Sera. Incarichi che terrà fino al 30 aprile del 2015.

È stato anche presidente della Fondazione Pier Lombardo-Teatro Franco Parenti. Attualmente presiede la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, l’Associazione Vidas e Longanesi; fa parte del consiglio generale della fondazione Giorgio Cini di Venezia, è consigliere della Fondazione Bambino Gesù di Roma ed è membro dell’Aspen Institute Italia e dell’Advisory Group di Spencer and Stuart.