Fondazione Pesenti sostiene la Giornata Della Virtù Civile 2020

Fondazione Pesenti sostiene l’Associazione Civile Giorgio Ambrosoli nella promozione della Giornata della Virtù Civile 2020 dedicata quest’anno al “Cambiamento” in memoria di Piersanti Mattarella, che si terrà giovedì 10 dicembre presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook del Conservatorio.


SAVE THE DATE

Giornata della Virtù Civile 2020
“Cambiamento”
in memoria di Piersanti Mattarella
Giovedì 10 dicembre
Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano – via Conservatorio 12

ore 17
Tavola rotonda per gli studenti dell’università
“Il Coraggio del Cambiamento. Storie di Persone, Storie di Istituzioni”

ore 20
Lezione Giorgio Ambrosoli
“Società Civile Economia e Rischio Criminalità”

ore 21
Concerto Civile Giorgio Ambrosoli
In memoria di Piersanti Mattarella

La partecipazione alle iniziative è gratuita fino a esaurimento dei posti

La tavola rotonda per gli studenti dell’Università, la Lezione Giorgio Ambrosoli e il Concerto Civile Giorgio Ambrosoli saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina facebook del Conservatorio all’indirizzo: www.facebook.com/ConservatorioMI


Piersanti Mattarella

Poche figure hanno incarnato lo spirito e il desiderio di un cambiamento profondo della propria comunità come Piersanti Mattarella, Presidente della Regione Siciliana assassinato da un sicario, in pieno centro a Palermo, il 6 gennaio 1980. Tutta la sua azione politica, prima da deputato e dal 1978 come Presidente dell’Assemblea siciliana, è stata improntata a un’opera di esteso riformismo, che toccava la burocrazia regionale, il bilancio, l’urbanistica, la struttura stessa del governo regionale, nella convinzione che soltanto attraverso un radicale cambiamento di mentalità e di cultura sociale la Sicilia e il Mezzogiorno avrebbero potuto colmare il divario di sviluppo con il resto dell’Italia e con l’Europa. Il suo motto era di esortare i colleghi e i cittadini siciliani ad avere “le carte in regola”, per indicare un modo di pensare e di agire conforme a principî di correttezza, di trasparenza, di rispetto per le leggi e le regole economiche, contrastando vizi radicati e mentalità arretrate come l’assistenzialismo improduttivo, la corruzione, la collusione con la mafia.

Piersanti Mattarella ragionava da statista, e si era legato all’uomo politico che più di ogni altro aveva saputo imprimere una visione lungimirante e riformista alla Democrazia cristiana in una fase delicatissima ed estremamente drammatica della storia italiana, Aldo Moro. La loro spietata eliminazione, a così breve distanza, è stato il brutale tentativo di spengere definitivamente la fiaccola del riformismo nel nostro Paese, un progetto criminale e antidemocratico che non ha impedito tuttavia di avviare quel cambiamento invocato e promosso da Mattarella.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricordato il fratello Piersanti con queste parole: «era una persona normale che amava la vita e il futuro; amava sua moglie e i suoi figli, era aperto di carattere, allegro nei rapporti personali, anche sul lavoro. Ma avvertiva fortemente il senso della dignità propria e di quella del ruolo che rivestiva; si rifiutava di piegarsi alla prepotenza, alla sopraffazione della mafia o alla minaccia della violenza; non aveva intenzione di far finta di non vedere. Era consapevole del pericolo che poteva aver di fronte ma sapeva che si deve vivere in maniera decorosa, potendo essere sempre orgogliosi delle proprie scelte».

La Giornata della Virtù Civile propone ai cittadini e soprattutto ai giovani di riflettere su questa parola, cambiamento, e su come a volte possa essere coraggioso impegnarsi nella vita quotidiana per onorare valori non eroici ma normali come il senso del bene comune, il rispetto delle regole, la responsabilità verso la società in cui si è inseriti.

L’associazione

L’Associazione Civile Giorgio Ambrosoli è un’Associazione libera, non collegata ad alcun partito politico e senza scopo di lucro. Nasce dal desiderio di un gruppo di cittadini milanesi di ricordare valori di onestà, rispetto delle leggi, cura del bene comune incarnati in maniera esemplare dalla figura di Giorgio Ambrosoli e da molte altre persone come Guido Galli o Libero Grassi, solo per citarne alcune, che nel corso della storia recente del nostro Paese hanno perso la vita per difendere i diritti di tutti.

Le loro eterogenee vicende, accomunate dal sacrificio personale, dimostrano che le regole fondamentali della vita civile non rappresentano un astratto complesso di libertà, acquisite una volta per sempre, bensì un patrimonio di civiltà da proteggere e conquistare giorno per giorno. L’Associazione promuove dal 2009 eventi e manifestazioni con l’intento di riaffermare in maniera pubblica il primato di quei valori, che rischiano oggi di venire offuscati da una crisi di fiducia nel rapporto tra i cittadini e le istituzioni.

Le iniziative, aperte a tutti, sono rivolte in particolare modo alle generazioni più giovani per sottolineare la necessità dell’impegno personale nello sviluppo di una convivenza sociale giusta, libera e conforme ai principi della Costituzione Italiana. Per trasmettere con maggior efficacia questo messaggio l’Associazione organizza dal 2011 la Giornata della Virtù Civile, nel corso della quale vengono organizzate attività rivolte a cittadini e studenti di tutti gli ordini scolastici, dalle scuole primarie all’Università.


DIRETTA SU FACEBOOK
PROGRAMMA
www.associazionecivilegiorgioambrosoli.it
associazionecivilegiorgioambrosoli.it/giornata-della-virtu-civile