Julia Szewczyk da Bergamo a Hong Kong con Intercultura – I trimestre

Il racconto di Julia Szewczyk: da Bergamo a Hong Kong, (città Tsuen Wan) per un anno con Intercultura e il supporto di Fondazione Pesenti.


I TRIMESTRE: SETTEMBRE – NOVEMBRE 2019

I rapporti con la famiglia ospitante:

I miei rapporti con la famiglia ospitante sono diversi da quelli che molti studenti di scambio hanno con le loro rispettive famiglie: la mia famiglia mi lascia molta indipendenza e pretende da me molta responsabilità ed autogestione, non omettendo ovviamente alcuni momenti con loro.

I rapporti con la comunità ospitante e gli amici:

Mi sono ambientata bene nella nuova comunità, mantengo rapporti con i miei amici italiani e con gli altri 43 studenti AFS qui con me, ma cerco di focalizzarmi principalmente sul rapporto con i miei nuovi compagni di classe e persone di Hong Kong.

L’inserimento e l’andamento scolastico, sia da un punto di vista del profitto che delle relazioni personali con insegnati e alunni:

Sia gli alunni che gli insegnanti sono disponibilissimi e questo mi ha consentito di avere un buon inserimento, nonostante l’enorme barriera linguistica; anche il mio rendimento penso sia più che soddisfacente, per quel che mi viene richiesto.

Le attività extrascolastiche:

Ho moltissime attività organizzate dalla scuola: sono uno dei membri dell’English Campus Reporting team, English Society, della squadra di Basket ed in certe occasioni anche del Long distance running team, ma partecipo sempre anche alle attività di AFS.

Le 3 cose che non dimenticherò mai (positive):

  1. Gita a Victoria Peak con gli altri exchange students e i nostri first friends.
  2. Parlare con la host sister (sorella ospitante) prima di andare a dormire e scherzare un po’ su tutto.
  3. Lady’s Market a Mong Kok, dove percepisco la cultura locale e la confusione del posto.

Le 3 cose che non dimenticherò mai (negative, se ci sono):

  1. Le difficoltà iniziali con la famiglia e con le attività domestiche che sono chiamata a svolgere.
  2. La Metro chiusa a causa delle proteste e la conseguente ricerca di una soluzione per tornare a casa.
  3. Capire come comportarsi quando ti manca tanto casa.

Altro (aneddoti, riflessioni, bilanci):

Volevo ringraziare enormemente la Fondazione Pesenti per avermi dato quest’opportunità: sto davvero cercando di sfruttarla al 100%.





www.intercultura.it