Noemi Guadagni: da Lovere-Boario a Cleveland Heights, OH (Usa) con Intercultura – I Trimestre

Il racconto di Noemi Guadagni: da Lovere-Boario a Cleveland Heights, OH (Usa) per un anno, con Intercultura e il supporto di Fondazione Pesenti. 
 


 
 

I Trimestre: settembre – novembre 2018

 

I rapporti con la famiglia ospitante:
La mia famiglia è gentile, ma i rapporti li sento poco affettivi. Manca il sentimento di famiglia che a un exchange student non dovrebbe mancare.

 

I rapporti con la comunità ospitante e gli amici:
All’inizio in rapporti con la comunità ospitante sono stati difficili a causa delle diversità culturali e di classi sociali, ma piano piano si stanno creando buoni rapporti d’amicizia soprattutto con exchange students e ragazzi che hanno già ospitato.

 

L’inserimento e l’andamento scolastico, sia da un punto di vista del profitto che delle relazioni personali con insegnanti e alunni:
L’inserimento a scuola, dal un punto di vista del profitto è stato molto buono senza troppe difficoltà. Gli insegnanti sono veramente preparati e disponibili. Gli alunni sono tanti e molti poco socievoli e con poca voglia di andare a scuola.

 

Le attività extrascolastiche:
Ho iniziato a fare tennis e attività inerenti al club sportivo scolastico.

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai (positive):
Ruby e la famiglia di emergenza di Mia,
Mia sorella Mia,
Mangiare la lemon square,
La passione per lo sport che le persone hanno in questo stato.

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai (negative, se ci sono):
Il sentimento di famiglia che a volte manca,
la mancanza della mia casa e della Mia famiglia,
I comportamenti degli studenti

 

Altro (aneddoti, riflessioni, bilanci):
Le mie foto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.