L’incanto svelato

L’arte della meraviglia da Tiepolo a Manzù
1 Dicembre 2018 – 24 Febbraio 2019
Bergamo Palazzo Polli Stoppani via San Giacomo 9

30 Novembre – è stata inaugurata oggi la mostra “L’incanto svelato. L’arte della meraviglia da Tiepolo a Manzù” esposte oltre settanta opere dal Trecento al Novecento, nella cornice del cinquecentesco Palazzo Polli Stoppani, promossa da Fondazione Cariplo, Fondazione della Bergamasca con il supporto di Fondazione Pesenti.

Le opere di Giambattista Tiepolo, Evaristo Baschenis, Giacomo Manzù, Guglielmo Ciardi, Agostino Carracci, Luca Carlevarijs, Eleuterio Pagliano, Giacomo Ceruti, accompagnano il visitatore in un suggestivo e appassionante viaggio dal Trecento fino al contemporaneo.

Il filo conduttore è quello della meraviglia, come scoperta del mondo nella sua dimensione sorprendente e immaginosa: dalla conoscenza scientifica, raccontata attraverso il mito, il ritratto e la Wunderkammer – la camera delle meraviglie dove scienziati e principi riunivano le loro collezioni fin dal Rinascimento – , fino alla pittura di paesaggio tra Sette e Ottocento, quale finestra sul mondo da offrire allo sguardo incantato del visitatore.

L’esposizione – curata da Elena Lissoni, storica dell’arte, e da Lucia Molino, responsabile della Collezione Fondazione Cariplo -. svela la varietà, la ricchezza e la qualità delle raccolte d’arte della Fondazione Cariplo, delle istituzioni museali bergamasche – Accademia Carrara, Accademia Tadini (Lovere), Fondazione Polli Stoppani, Gruppo Banco BPM, Liceo Classico Statale “Paolo Sarpi”, Seminario Vescovile Giovanni XXIII – e di prestigiose collezioni private. Un percorso reso straordinario dalla presenza di una delle dieci meraviglie del Museo del Tesoro di San Gennaro di Napoli: una grande croce d’argento e coralli che incanta con la sua preziosità.

La rassegna promossa dalla Fondazione Cariplo, Fondazione Comunità Bergamasca, con il patrocinio e collaborazione della Regione Lombardia, della Provincia di Bergamo, del Comune di Bergamo e dell’Ufficio Scolastico Regionale, è la settimana tappa del tour Open che sta portando il patrimonio artistico della Fondazione Cariplo in tutta la Lombardia, nelle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola.

Photo Courtesy www.artgate-cariplo.it

PALAZZO POLLI STOPPANI
La rassegna è l’occasione per aprire le porte di Palazzo Polli Stoppani, antica residenza situata nel cuore di Città Alta. Edificato attorno al 1500 su progetto di Pietro Isabello (≈ 1484 – 1549), fu ristrutturato nel XVII secolo, data cui risalgono gli affreschi del bergamasco Domenico Ghislandi.
Costruito direttamente sulla roccia di Città Alta, l’edificio si sviluppa attorno allo splendido cortile rinascimentale su tre lati e gode anche dell’accesso diretto ad una fonte d’acqua. La disponibilità di questo bene prezioso portò alla realizzazione di due fontane: una collocata all’esterno, nota come la Fontana di San Giacomo, e un’altra all’interno posizionata sotto un grande archivolto di pietra. Il suggestivo impianto si accompagna alla frase ”Ottima cosa è l’acqua” legando per sempre la residenza all’identità del luogo.
A seguito di un puntuale restauro, concluso nel 2018, le sale del secondo piano sono attualmente adibite a spazio espositivo, mentre al primo piano è ospitata la Fondazione Polli Stoppani, istituita per volontà di Vittorio Polli e Anna Maria Stoppani, con la finalità di proseguire nel tempo, in loro memoria, le attività benefiche e assistenziali cui si erano dedicati durante tutta la loro vita.

LA MERAVIGLIA DEL TESORO DI SAN GENNARO
Un patrimonio artistico-culturale unico, quello del Museo del Tesoro di San Gennaro di Napoli, ricco di capolavori – gioielli, dipinti, sculture, statue, arredi in argento e tessuti – dal gusto e dal valore inestimabile. La storia del Tesoro di San Gennaro passa attraverso donazioni di assoluto pregio di re, imperatori, Papi, nobili, aristocratici che, nell’arco di sette secoli, hanno dato vita una collezione superba di 21.720 opere. Dieci capolavori costituiscono la meraviglia del Tesoro di San Gennaro, tra questi un una preziosa collana di 13 grosse maglie d’oro con diamanti, smeraldi e rubini, una mitra del 1713 con 3.694 pietre preziose, un calice in oro zecchino omaggio di Papa Pio IX.
Ospite illustre della rassegna ‘L’incanto svelato’ sarà proprio una delle dieci meraviglie del Tesoro di San Gennaro: una splendida “Croce” del 1707, in argento cesellato e ornata con una superba decorazione di coralli, dono della famiglia Spera.

www.fondazionebergamo.it    |     Comunicato Stampa INAUGURAZIONE     |     Comunicato Stampa GENERALE

www.artgate-cariplo.it     |     www.fondazionepollistoppani.it

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.