I 200 del FAI – Fondo Ambiente Italiano

Il sostegno al progetto “I 200 del FAI” si inserisce nel tradizionale impegno del Gruppo Italmobiliare – realizzato principalmente attraverso la Fondazione Pesenti – a favore della promozione di iniziative, progetti e azioni, capaci di creare un impatto positivo a livello culturale e artistico sul territorio e per contribuire alla valorizzazione delle migliori eccellenze italiane, conosciute e invidiate a livello mondiale.

I 200 del FAI

I 200 del FAI” sono un gruppo di mecenati che, insieme alle loro aziende, sostengono il FAI – Fondo Ambiente Italiano nella missione di tutela, cura e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale del nostro Paese.

A fianco del Fondo Ambiente Italiano fin dal 1987, “I 200 del FAI” contribuiscono a incrementarne il fondo di ricapitalizzazione e finanziano importanti progetti di restauro.

Se oggi il FAI tutela 58 Beni, ha oltre 170.000 iscritti e coinvolge milioni di persone in iniziative di conoscenza e salvaguardia dei luoghi più amati del nostro Paese, il merito è anche de “I 200 del FAI”.

FAI

Il FAI è una fondazione senza scopo di lucro nata nel 1975, sul modello del British National Trust, con il fine di tutelare e valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano.

L’attività del FAI, coerentemente con la sua missione, si concretizza in tre ambiti: la protezione di Beni artistici e naturalistici; la sensibilizzazione delle persone al valore del patrimonio paesaggistico e monumentale; la mobilitazione attiva per proteggere il paesaggio a rischio.

LUOGHI

L’attività principale del FAI è prendersi cura dei luoghi ricevuti in donazione, in eredità o concessi in gestione: boschi e coste, parchi e giardini, castelli e dimore storiche, ville e abbazie, ma anche piccoli beni dall’alto valore identitario come un’edicola storica o l’antica barberia della città.

TERRITORIO

Il FAI si pone l’obiettivo di aumentare il numero e la varietà dei Beni storici e naturalistici del paese, per fare in modo che siano presenti in ogni regione, lavorando affinché questi luoghi siano attori dei contesti culturali, sociali ed economici nei quali sono inseriti.

Foto Martina Vanzo 2017 Courtesy FAI – Fondo Ambiente Italiano

RELAZIONI

I Beni del territorio italiano sono sempre più anche centri di relazioni: delle vere e proprie comunità che, grazie alla presenza capillare e strutturata dei volontari, cercano un dialogo continuo con il territorio.

PERSONE

Il FAI si impegna a curare con sempre maggiore attenzione il rapporto tra i luoghi e le persone, organizzando grandi campagne nazionali volte a far conoscere Beni normalmente non accessibili, in tutta Italia. Occupandosi del loro restauro per poterli aprire al pubblico e offrire a tutti esperienze uniche, anche grazie a un ricco calendario di eventi.

EDUCAZIONE E TUTELA

Grazie al supporto dei delegati e dei volontari, ogni anno il FAI si impegna a organizzare momenti di sensibilizzazione, coinvolgimento attivo e tutela: le Giornate FAI di Primavera e d’Autunno, le Sere FAI d’Estate, le Mattinate FAI d’Inverno e I Luoghi del Cuore.
Unitamente ad attività specifiche per le giovani generazioni attraverso le iniziative di Faiscuola.

IMPATTO ZERO

Il FAI si impegna a ridurre l’impatto energetico dei Beni che protegge e a raggiungere standard di eccellenza europei.

SOSTENIBILITÀ

Il Fondo Ambiente Italiano opera affinché siano i Beni stessi a produrre le risorse necessarie al loro funzionamento, mantenimento e sviluppo, avendo però sempre presente la loro tutela come obiettivo primario.

IMPEGNO CIVICO

Il FAI collabora con la società civile e le istituzioni, a livello sia locale sia nazionale, per essere sempre presente nei grandi dibattiti sull’ambiente, in difesa del paesaggio e del patrimonio storico-artistico.

I 200 del fai

www.fondoambiente.it

CS I 200 del FAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.