La storia di Giordano: da Bergamo negli USA per un anno

Il racconto di Giordano: da Gazzaniga (provincia di Bergamo) negli USA per un anno, con Intercultura e il supporto di Fondazione Pesenti.

Giordano ci ha raccontato la sua fantastica esperienza all’estero, nella città di Weston, grazie al programma annuale di Interculura in USA.

 Con la famiglia ospitante mi trovo molto bene. Mi sento parte della famiglia. Si è instaurato un bellissimo rapporto che durerà per sempre e sono contentissimo della mia esperienza.

La mia famiglia ospitante

Sono davvero contentissimo di poter vivere questa fantastica esperienza. Mi trovo molto bene con la famiglia ospitante: passiamo la maggior parte del tempo insieme, mi stanno facendo sentire parte della famiglia. Si è instaurato un bellissimo rapporto che, sono certo, durerà per sempre.

Anche a scuola ho costruito moltissime amicizie e lo sport mi ha aiutato molto. Integrarsi è sempre difficile, e spesso è necessario essere capace di fare il primo passo.

Grazie alle molte attività che ho la possibilità di svolgere a scuola (penso in particolare allo sci), non ho avuto nessuna difficoltà a incontrare e conoscere tantissime persone, e a creare nuovi importanti legami e nuove amicizie.

È bellissimo vedere quanta autonomia e consapevolezza ho acquistato. Sento che ora potrei fare tutto da solo, in autonomia. Anche la lingua è migliorata tantissimo!

 

Le 3 cose che non dimenticherò mai

  1. Penso alla gara a Lacrosse in Wisconsin. Si tratta di una fantastica competizione, dove tutti i migliori sciatori del Wisconsin si sfidano ogni anno!
  2. Cena di san Valentino con la famiglia.
  3. Compleanno del mio “fratello” americano.

La scuola

A scuola tutto bene. Ottengo ottimi risultati, ma soprattutto trovo veramente stimolante studiare in un’altra lingua: comunicare, pensare e studiare in inglese è una grande sfida e mi sta regalando dei grandi successi. Gli insegnanti sono davvero “umani”: aperti al dialogo e al confronto, e capaci di creare ottimi legami con gli studenti.

Il modello scolastico americano è completamente differente da quello italiano. Gli studenti, vengono molto incoraggiati ad impegnarsi nelle varie attività extrascolastiche, primo fra tutti lo sport. In particolare, quest’anno mi sono appassionato allo sci e sto ottenendo ottimi risultati. Mi alleno tutti i giorni e mi confronto con dei grandi atleti, come i ragazzi dello U.S. Ski Team. Ho partecipato a molte gare anche fuori dal Wisconsin. Con il team i rapporti sono ottimi. In primavera sarò invece nella squadra di tennis.

È bellissimo vedere quanta autonomia e consapevolezza ho acquistato in questo periodo.


Giordano Tintori

Da Bergamo negli USA per un anno

con Intercultura e il supporto di Fondazione Pesenti

www.intercultura.it


 

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *