“Storie di merito” Donor Event | Università Bocconi e Fondazione Pesenti

13 marzo 2018 – Storico sostenitore dell’Università Bocconi, anche quest’anno Fondazione Pesenti partecipa al Donor Event, l’appuntamento istituzionale in cui l’Università incontra e ringrazia alumni, aziende, istituzioni e fondazioni che contribuiscono alla crescita dell’ateneo.

“Storie di merito” Donor Event | Università Bocconi e Fondazione Pesenti, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Il Donor Event 2018 s’intitola “Storie di merito”, ed è stato interamente dedicato all’importanza di costruire nuove opportunità per i giovani meritevoli e capaci – indipendentemente dalla loro provenienza geografica e socio-economica, che con il loro impegno, le loro idee e con progetti concreti contribuiscono a migliorare il mondo in cui viviamo.

Apre l’incontro Bruno Busacca, Prorettore per lo Sviluppo e le Relazioni con gli alumni dell’Università Bocconi: “Circa 1 studente Bocconi su 5 riceve un aiuto finanziario, con l’obiettivo di aumentare gli investimenti complessivi entro il 2020 per aprire le porte dell’Università a chiunque abbia talento e motivazione, indipendentemente dalla sua condizione sociale ed economica. Oggi siamo qui per raccontare le storie di tre studenti meritevoli che hanno avuto la possibilità di costruire il proprio futuro. Un ringraziamento particolare va a tutti quelli che sostengono e hanno sostenuto l’Università in questi anni.”

Apre l’incontro Bruno Busacca, Prorettore per lo Sviluppo e le Relazioni con gli alumni dell’Università Bocconi, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

“L’Università Bocconi è quarta in Europa e undicesima al mondo secondo il Qs World University Rankings per Social Sciences and Management – ha sottolineato il Rettore Gianmario Verona, che ha presentato i risultati nel campo dell’innovazione e della ricerca – Il capitale umano è al centro del programma Bocconi di questi anni e i risultati di questo ranking, in cui tre su quattro parametri si riferiscono proprio alla reputazione accademica e alla produzione scientifica, sono la dimostrazione della bontà dell’investimento che stiamo facendo. Nel mercato accademico i nostri concorrenti sono sempre più atenei come Harvard e London School of Economics and Political Science con i quali ci contendiamo i migliori giovani ricercatori. Sempre più professori scelgono la Bocconi sapendo di poter contare su un ambiente ideale per proseguire nel loro impegno di ricercatori e docenti”.

Gianmario Verona, Rettore Università Bocconi, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

“Knowledge that matters sono le parole con cui vorrei aprire questo intervento ha esordito Bruno Pavesi, Consigliere Delegato Università Bocconi – Alla base di tutti i nostri piani di sviluppo non può che esserci il valore delle persone e il valore della conoscenza. Docenti di valore, che sanno produrre ricerca e insegnare in modo efficace, coniugando adeguatamente teoria e pratica come motori della conoscenza. Studenti di valore, possibili leader del mondo di domani, che desiderano imparare e far crescere la società nelle loro future carriere. Consentire loro di esprimersi in un contesto innovativo, all’interno di un campus cittadino all’avanguardia, sia come docenti sia come studenti (indipendentemente dalle condizioni economiche familiari) è un atto di filantropia e un’azione ad alto rilievo sociale di cui andare orgogliosi. Grazie, quindi, a tutti voi che ci avete sostenuto”.

Bruno Pavesi, Consigliere Delegato Università Bocconi, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Storie di Merito

Durante la serata sono stati presentati tre progetti di grande impatto promossi dall’Università, iniziative di ricerca, di imprenditorialità e di rilevanza sociale raccontate dai loro protagonisti: gli studenti Bocconi beneficiari di borse di studio e i membri della Faculty Bocconi che li guidano in questa esperienza. Sono tre “storie di merito” che dimostrano l’impatto che un gesto di generosità può avere sulla vita di un giovane brillante e motivato e, attraverso la sua crescita, sulla costruzione di una società più equa, sostenibile e aperta al merito.

Ricerca: Il programma IGIER Visiting Students

Francesco Giavazzi, Professore ordinario di Economia Politica, apre gli interventi con una storia di ‘Ricerca’, quella di Pier Francesco Mei Innocenti, studente del secondo anno della Laurea magistrale in Discipline Economiche e Sociali, che partecipa quest’anno al programma IGIER Visiting Students.

“Grazie al vostro supporto ho avuto modo di mettermi in gioco e di fare ricerca fin dai primi anni del mio percorso di studi.”

Lo scopo dell’IGIER è quello di attrarre alcuni tra i migliori giovani economisti europei, e in particolare italiani, che lavorano abitualmente all’estero (soprattutto negli Stati Uniti), offrendo loro un ambiente di ricerca simile a quello che normalmente offre un’università americana, dove poter lavorare sui propri progetti di ricerca, interagendo con ricercatori italiani e di altri paesi.

Francesco Giavazzi, Professore ordinario di Economia Politica, apre gli interventi con una storia di ‘Ricerca’, quella di Pier Francesco Mei Innocenti, studente del secondo anno della Laurea magistrale in Discipline Economiche e Sociali, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Imprenditorialità: Bocconi Start-Up Day

La storia di Francesca Lisi, studentessa al primo anno della laurea magistrale in International Management viene presentata da Stefano Caselli, Prorettore per l’Internazionalizzazione.

“Ho avuto la fortuna di avere tante persone vicine che mi hanno aiutato in questo progetto intenso e difficile, tutto reso possibile anche grazie alla borsa di studio.”

Francesca è una delle 350 team member di Startup Day, l’iniziativa dell’Università Bocconi finalizzata a promuovere l’imprenditorialità e le start-up, e a valorizzare le molteplici attività promosse dall’Ateneo in tali ambiti.

Francesca Lisi, studentessa al primo anno della laurea magistrale in International Management viene presentata da Stefano Caselli, Prorettore per l’Internazionalizzazione, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Impatto sociale: Il progetto “Dai un senso al profitto”

Giorgio Fiorentini, Senior Professor del Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico, introduce infine Giulia Bono, studentessa al primo anno della Laurea magistrale in Marketing Management. La sua storia nasce dal progetto “Dai un senso al profitto”, un’iniziativa che offre ai giovani studenti l’opportunità di affrontare il mondo del lavoro attraverso un’esperienza pratica, dove la professionalità economica punta alla creazione di impatto sociale.

“Quando ho ricevuto la mail che mi invitava a partecipare alle selezioni per ‘Dai un senso al profitto’ ho pensato che fosse arrivato il momento di mettere in pratica tutto quello che avevo imparato, ed è iniziata la mia avventura presso l’associazione Avvocato di Strada Onlus, un progetto che assiste le persone senza fissa dimora che hanno necessità di assistenza legale”.

Giorgio Fiorentini, Senior Professor del Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico, introduce infine Giulia Bono, studentessa al primo anno della Laurea magistrale in Marketing Management, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

In chiusura Mario Monti, Presidente Università Bocconi, ha sottolineato l’importanza di queste iniziative: “Il Donor Event è un momento dedicato a chi, nel corso del 2017, ha dato fiducia all’Ateneo, condividendo l’impegno a costruire insieme una nuova idea di futuro. Siamo qui oggi per uno scambio di doni e di speranze: gli studenti ci hanno donato le loro esperienze, ci hanno raccontato tre storie bellissime, ci hanno fatto vedere come concretamente una donazione può dare frutti”.

Mario Monti, Presidente Università Bocconi, foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Fondazione Pesenti e la forza innovativa dei Giovani

 “Storico sostenitore dell’Università Bocconi, la Fondazione Pesenti ha a cuore ricerca scientifica e progetti di solidarietà volti a trovare soluzioni alle maggiori sfide sociali. Dal 2006 la Fondazione supporta la Bocconi con generose donazioni, destinando i propri contributi alla nostra Faculty e agli studenti. Nell’ultimo triennio, in particolare, la Fondazione ha intitolato l’insegnamento in Sustainable Operations Management impartito dal prof. Alberto Grando, ordinario del Dipartimento di Management e Tecnologia. Ma la Fondazione crede fermamente nelle nuove generazioni e nella loro forza innovativa: è per questo che, accanto all’insegnamento, supporta anche i nostri studenti attraverso il programma Esoneri Parziali”.

Tratto dal Donor Report 2017

unibocconi.it

unasfidapossibile.it

Donor-Report (2011-2017)

Gallery

foto Courtesy of unasfidapossibile.it

foto Courtesy of unasfidapossibile.it

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.