“Raffaello e l’eco del mito”

26 gennaio 2018 – è stata presentata presso la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, la mostra “Raffaello e l’eco del mito”, un progetto della Fondazione Accademia Carrara Bergamo realizzato in coproduzione con Electa/Marsilio e con il supporto di  Fondazione Pesenti, per promuovere un’indagine sofisticata sull’eredità di affetti (e di stile) che Raffaello ha lasciato all’arte per secoli.

All’incontro istituzionale era presente Giorgio Gori Sindaco di Bergamo che ha sottolineano l’impegno e l’importanza della Carrara nel panorama culturale Nazionale, e testimoniate anche dalla notevole quantità di prestiti che si sono riusciti a ottenere per l’esposizione: ben 21 musei di cui 11 internazionali, per un totale di oltre 60 opere, e Nadia Ghisalberti Assessore alla Cultura: “Quello che inauguriamo oggi è un modello di mostra, un modello perché parte dal patrimonio della Carrara e si dipana in un percorso che dimostra un radicamento del museo sul territorio e nel mondo”. “Si tratta di un’importante collaborazione fra le due istituzioni a testimonianza di come l’insegnamento dei grandi maestri permanga nei secoli” ha concluso Alberto Barcella Presidente GAMeC Bergamo.

Fondazione Pesenti supporta il progetto “A testimonianza di un’attenzione concreta per la valorizzazione e la tutela del patrimonio storico-artistico italiano e di una visione che riconosce alla cultura una valenza strategica Fondazione Pesenti ha voluto sostenere il progetto espositivo Raffaello e l’Eco del Mito dell’Accademia Carrara Bergamo suggestivo racconto dell’opera e dell’eredità del grande maestro.” Sergio Crippa, Segretario Generale della Fondazione.

Raffaello. Arte e investimento  |  Comunicato Stampa

Brochure  |  scarica cartella stampa completa qui 

raffaellesco.it  |  lacarrara.it

Corriere della Sera Bergamo  |  L’Eco di Bergamo

Di seguito alcune immagini in esclusiva delle opere esposte, la mostra è aperta al pubblico fino al 6 maggio 2018.

 

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.